Capodanno e lavoro

Chi lavora a Capodanno?

 

Capodanno è la non-festa per antonomasia. Ogni anno, infatti, ci si ritrova a far progetti su progetti per poi finire in mezzo a perfetti sconosciuti a fare poco o nulla mentre si aspetta il countdown di Carlo Conti in televisione, nel migliore delle ipotesi. D’altronde non tutti festeggiano a Capodanno.

Infatti per delle categorie di lavoratori il periodo di Natale e Capodanno è forse il più profittevole dell’anno.

 

Tra i professionisti che lavorano all’ultimo dell’anno troviamo tutto il personale addetto alla ristorazione, come cuochi, chef e camerieri. D’altro canto non è una novità per questa categoria di lavoratori lavorare mentre gli altri festeggiano, basti pensare ai week-end o a qualsiasi altra festività.

L’altra categoria di lavoratori che è costretta a lavorare a capodanno è quella dei medici ospedalieri – e non – purtroppo necessari non solo per i compiti di ordinaria amministrazione, ma anche per rispondere alle numerose emergenze causate da un uso scorretto di fuochi d’artificio e petardi.

Altri lavori di estrema importanza sono quelli svolti dalle forze dell’ordine, l’esercito o altri corpi pubblici, come i vigili del fuoco. L’intera categoria, che rientra nella tutela dell’ordine cittadino, per forza di cose deve lavorare anche l’ultimo dell’anno.

Similmente alla ristorazione, anche i dipendenti del filone alberghiero sono impegnati durante le feste. Infatti, come i cinepanettoni insegnano, una delle stagioni più floride per il settore è proprio quella che va dalle vacanze di Natale all’ultimo dell’anno. Di conseguenza, lo staff degli alberghi non solo deve lavorare durante questo periodo dell’anno, ma in molti casi, è anche costretto a fare diverse ore di straordinari a causa delle festività.

Si può allargare il discorso degli hotel ad altre professioni che quotidianamente vengono toccate dal turismo. Tra i mestieri che lavorano anche durante l’ultima notte dell’anno infatti troviamo i piloti di linea, le hostess, i tassisti e gli autisti, ovvero tutte quelle professioni che spesso si trovano a stretto contatto con persone in vacanza.

Avete mai sognato di fare il DJ? Beh, anche questo è a tutti gli effetti una professione. Per molti è diventata una prassi andare a divertirsi in discoteca per festeggiare il Capodanno, non scordiamoci però che dietro ogni evento c’è una grande organizzazione dietro le quinte.

Quindi DJ, buttafuori, baristi, cubiste ed altre persone coinvolte nell’organizzazione e gestione delle feste in discoteca effettivamente si ritrovano impegnate a lavorare l’ultimo dell’anno. Ancora convinti di voler diventare DJ?

Infine, dedichiamo l’ultimo lavoro della lista all’imprenditoria. Sono molti infatti gli imprenditori in erba, o anche più affermati, che passano l’ultimo dell’anno a controllare che tutto nella loro azienda vada nel verso giusto. Infatti nella gestione aziendale le ultime settimane di Dicembre sono fondamentali, in quanto proprio il 31 Dicembre vi è la chiusura del bilancio, processo fondamentale per chiunque possegga un’azienda.

Lavorare l’ultimo dell’anno se può esser visto come un’enorme seccatura per molti, d’altra parte risolve il problema chiave di questa festività: “Che si fa a capodanno?”


Pubblicato il: 30 dicembre 2018 alle 6:09 pm